Youtube Twitter Facebook
english stampa segnala segnala Skype
profili - opere

Opere

Luigi Nono
Fragmente - Stille, an Diotima
(1980)
per Quartetto d'archi


Durata: 35:00
Editore: Ricordi
1 Esecuzione: Bonn - 1980
Commissionato da: città di Bonn per il

Fragmente - Stille an Diotima per quartetto d'archi è stato composto nel 1979/80 come opera su commissione della città di Bonn per il "Beethovenfest" - stagione 1980 ed è stato dedicato al LaSalle Quartett. Nono ha posto sotto la composizione Fragmente per lo più solo due o tre parole, ampi frammenti dalle righe poetiche di Hölderlin, che sono saliti nella partitura corrente quasi come titoli per le diverse e lunghe sezioni. Questi frammenti sono riportati nella pagina seguente nella collocazione desiderata dal compositore.

"Caro signor Nagel,
questa lettera potrebbe servire come introduzione per il programma di sala?? Questo sarebbe certamente inusuale, ma per me è si, e per lei?
Qui allora i "Frammenti" - citazioni dalle poesie di Hölderlin! Ogni citazione è corredata con il titolo della poesia, mi affido per questo, per il numero della pagina e per il numero del verso, alla mia edizione tedesco - italiano dell'Adelphi.
Sono dispiaciuto di non avere a portata di mano le lettere di Hölderlin a Diotima, dalle quali provengono le due citazioni nella prefazione della partitura del quartetto, in un'edizione tedesca.
Per favore, le citazioni - frammenti tratti da Hölderlin nella stampa sempre con ... vanno messe davanti e dietro e non una dopo l'altra, bensì sempre sfalsate, così che anche qui non dia l'impressione di una successione naturalistica bensì di "Attimi" = Frammenti.
ATTIMI = FRAMMENTI che abbiamo in sé qualcosa dell'infinito, che nella loro relazione uno sotto l'altro formino un altro "infinito" - indicibile? Dicibile?
Questo è il problema - da quando cercheremo di scoprire Wittgenstein, la fantasia creativa (con l'ausilio di nuove tecniche), nuovi cieli, nuovi spazi, nuove possibilità (molteplici come per R. Musil) o crediamo di averle già scoperte.
I FRAMMENTI di Hölderlin devono vibrare in ciascuno dei signori del LaSalle Quartett indipendentemente dalla musica.
Molto cordialmente"

Luigi Nono (Venezia 9-4-80)