Youtube Twitter Facebook
english stampa segnala segnala Skype
profili - interpreti - ensemble - divertimento ensemble - biografia

Ensemble

- bio - repertoire
Divertimento ensemble
foto Melina Mulas
Divertimento ensemble - Biografia


Sito: www.divertimentoensemble.it

E-mail: mail@divertimentoensemble.it

Strumenti: Ensemble
Lorenzo Missaglia flauto
Luca Avanzi oboe
Maurizio Longoni clarinetto
Michele Colombo fagotto
Valerio Maini corno
Jonahan Pia tromba
Corrado Colliard trombone
Mario Marzi saxofono
Maria Grazia Bellocchio pianoforte
Ruggero Laganà clavicembalo
Gabriella Bosio e Elena Gorna arpe
Elena Casoli chitarra
Corrado Rojac fisarmonica
Riccardo Balbinutti percussioni
Lorenzo Gorli e Andrea Mascetti violini
Maria Ronchini viola
Relja Lukic e Martina Rudic violoncelli
Piermario Murelli contrabbasso

Fondato nel 1977 da alcuni solisti di fama internazionale e da alcune fra le prime parti delle due più importanti orchestre milanesi e sotto la direzione di Sandro Gorli, il Divertimento Ensemble si è rapidamente affermato in Italia e all'estero realizzando fino ad oggi più di mille concerti e 12 CD. Nel 1978, secondo anno di attività, è entrato nei prestigiosi cartelloni della Società del Quartetto di Milano e del Festival milanese Musica nel Nostro Tempo.  
Oltre ottanta compositori hanno dedicato nuove composizioni all'ensemble: questi e numerosi altri hanno contribuito a creare per il complesso un repertorio cameristico fra i più rappresentativi della nuova musica, non solo italiana.
Ha effettuato concerti in Francia, Spagna, Portogallo, Svizzera, Germania, Austria, Belgio, Olanda, Inghilterra, Croazia, Slovenia, Polonia, Messico, Stati Uniti, Argentina, Giappone e Russia, oltre che nelle più importanti città italiane.
Nel 1981 ha debuttato al Teatro alla Scala di Milano con l'opera Il Sosia di Flavio Testi e con un concerto monografico dedicato ad Aldo Clementi. E' tornato nel cartellone del Teatro alla Scala nel 1996, 1997 e nel 1998 con un concerto dedicato a Frank Zappa.
Presente nei maggiori festival di musica contemporanea in Europa, è stato invitato dalla Biennale di Venezia nel 1979, 1981, 1983, 1985, 1995, 2000,  2002, 2005, 2007 e 2008.
Fra le sue incisioni: l'opera Solo di Sandro Gorli (Ricordi), tre CD dedicati a Bruno Maderna: Satyricon (Salabert-Harmonia Mundi), Don Perlimplin (Stradivarius), Venetian Journal, Juilliard Serenade, Vier Briefe, Konzert für oboe und Kammerensemble (Stradivarius), un'antologia di giovani compositori italiani (Fonit Cetra) e due CD monografici dedicati a Giulio Castagnoli e ad Alessandro Solbiati (Stradivarius). Sono in preparazione tre CD dedicati a Stefano Gervasoni e a Franco Donatoni e Matteo Franceschini.
Da alcuni anni affianca all'attività concertistica un forte impegno in campo didattico, collaborando al Corso di Direzione d'Orchestra per la musica dal Novecento ad oggi tenuto da Sandro Gorli.

Aggiornato a 12/2009